Il Progetto

Il progetto R.A.F.F.A.E.L.RedesigningActivities in a Family FriendlywAy in VitErbo’sworkplaces -è un’importante iniziativa volta a promuovere l’innovazione sociale e le politiche per la conciliazione tra lavoro e vita privata nel territorio della Tuscia.

Finanziato nell’ambito del Programma Europeo per l’Occupazione e l’Innovazione sociale (EASI) 2014-2020, e organizzato da un ampio partenariato pubblico-privato, il progetto intende promuovere un modello innovativo basato sull’integrazione di misure di welfare pubblico e aziendale per sviluppare una nuova cultura della flessibilità organizzativa del lavoro in settori determinanti come il turismo e l’industria.

La Provincia di Viterbo, ente capofila del partenariato, ha un ruolo strategico nella governance delle politiche territoriali con l’obiettivo di coinvolgere tutti gli attori (locali, pubblici e privati) per la promozione di strumenti e modelli volti a garantire una work life balance per donne e uomini.

R.A.F.F.A.E.L. si articola in 4 macro-azioni:

 

Coprogettazione locale e negoziazione territoriale

Il progetto promuove l’istituzione di un Tavolo Provinciale Permanente sulla conciliazione vita-lavoro con funzioni di raccordo tra i diversi stakeholder pubblici e privati (enti locali, non profit, imprese) e governance territoriale delle politiche di conciliazione. La Provincia, anche in relazione alle funzioni e competenze attribuite dalla Legge Delrio (L.56/2016), esercita un ruolo cruciale nel coinvolgimento di tutti gli attori.

 

Sperimentazione di un modello territoriale di politiche per la conciliazione

Attraverso un approccio partecipato, il progetto intende sperimentare un modello integrato che connetta il welfare territoriale con quello aziendale in due aree differenti della Tuscia. In ogni territorio, la progettazione partecipata e la sperimentazione di servizi innovativi (realizzati da soggetti selezionati attraverso un bando pubblico) riguardano principalmente la flessibilità dei tempi e degli spazi; i servizi di conciliazione condivisi tra enti locali ed imprese.

 

Promozione del cambiamento culturale

Il progetto prevede azioni comunicative volte a sostenere il cambiamento culturale del lavoro moderno nell’intero territorio della Tuscia.Il modello verrà diffuso a livello regionale, nazionale ed internazionale attraverso reti ed attività dei partner e degli stakeholder coinvolti. È prevista  la realizzazione di un sito web, una campagna informativa, un numero verde, vari eventi di sensibilizzazione nei Comuni, un premio per le aziende responsabili e un concorso per le scuole del territorio.

 

Valutazione dell’impatto

Il piano prevede una puntuale valutazione dell’impatto delle attività e del modello di conciliazione sperimentato al fine di fornire dati e indicazioni agli amministratori per la pianificazione e il monitoraggio delle politiche di conciliazione.

 

RAFFAEL si concluderà a marzo 2021.