I Partner

SOGGETTO CAPOFILA

La provincia di Viterbo è una provincia dell’Italia centrale di 317.799 abitanti con capoluogo Viterbo. Confina a nord-ovest con la Toscana, a nord-est con l’Umbria, a est con la provincia di Rieti, a sud con la città metropolitana di Roma Capitale, a ovest con il mar Tirreno. I partner  italiani sono organizzazioni pubbliche e private che avranno ruoli specifici nella realizzazione delle attività. La provincia di Viterbo è soggetto capofila del progetto  e coordinerà e gestirà l’azione, in coerenza con il suo ruolo istituzionale.

 

PARTNER

 

Studio Come S.r.l. è una società che offre servizi di consulenza, formazione, ricerca, assistenza tecnica, monitoraggio e valutazione degli interventi alle Pubbliche Amministrazioni ed alle imprese. Costituita nel 1998, assorbendo una società operante dal 1995, ha sede a Roma ed opera in tutta Italia e in Europa. E’ certificata per conformità alla norma ISO 9001:2008 per la progettazione ed erogazione di servizi di formazione, consulenza e ricerca nelle politiche del lavoro, politiche sociali, sanitarie e pari opportunità, sviluppo locale.

 

Leganet S.r.l. è la società della Lega delle Autonomie Locali. Costituita nel 2002, fornisce alla PA e al settore privato, in particolare agli enti locali e alle aziende a partecipazione pubblica, soluzioni rapide e innovative in relazione a:

  • adempimenti di legge, ad esempio in materia di transizione digitale, privacy e data protection officer, trasparenza, anticorruzione, sicurezza sul lavoro,etc.;
  • ottimizzazione delle attività connesse all’area finanziaria e contabile degli enti locali anche attraverso la creazione di partnership competitive, all’innovazione organizzativa e funzionale;
  • fundraising, progettazione, gestione e rendicontazione di interventi a valere su Bandi regionali, ministeriali ed europei;

 

 

Il Consorzio Mipa (Consorzio per lo sviluppo delle metodologie e delle innovazioni nelle pubbliche amministrazioni), ente senza fini di lucro, è stato costituito su impulso dell’Istat nel 1997 a partire dall’esperienza maturata nell’ambito del Progetto finalizzato del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) sull’organizzazione e il funzionamento delle pubbliche amministrazioni.Il Consorzio Mipa sviluppa e diffonde metodologie per l’innovazione organizzativa e gestionale, la valutazione delle politiche pubbliche e dell’azione amministrativa, il benchmarking e il miglioramento della qualità. Promuove e svolge studi e ricerche sull’organizzazione e il funzionamento delle amministrazioni pubbliche centrali, regionali e locali e sull’interazione con soggetti privati. Progetta e realizza azioni formative fondate sulle attività di ricerca che svolge. Si propone come tramite per lo scambio di esperienze fra amministrazioni, con lo scopo di migliorarne la funzionalità. Raccoglie, analizza, cataloga e diffonde informazioni sulle innovazioni nelle amministrazioni pubbliche italiane e di altri paesi, in particolare dell’Unione europea.Il Consorzio Mipa realizza le proprie finalità attraverso attività di ricerca e consulenza in campo economico, giuridico-amministrativo, organizzativo, statistico, dell’informazione e della comunicazione. Svolge interventi di assistenza tecnica in favore di amministrazioni, enti pubblici e soggetti privati. Promuove incontri di studio per favorire lo scambio di esperienze e organizza iniziative di formazione specialistica per il personale pubblico e privato.

 

 

Lo IASI (Istituto per l’Analisi dei Sistemi e l’Informatica) è uno dei 108 istituti del CNR, il Consiglio Nazionale delle Ricerche, che è la principale organizzazione di ricerca pubblica italiana. Prende il nome dal suo fondatore Antonio Ruberti. L’Istituto fu fondato nel 1969 con il nome di “Centro di Studio dei Sistemi di Controllo e Calcolo Automatici” e divenne “Istituto di Analisi dei Sistemi ed Informatica” nel 1980. Infine, nel 2002 è stato dato il nome attuale, dopo la fusione con ” Centro di Fisiopatologia dello Schock “, un’altra filiale del CNR.

 

 

Una Fondazione di cultura e politica delle donne dedicata a Nilde Iotti , ha come primo obiettivo quello di fare vivere nella società di oggi, soprattutto fra i giovani, il suo senso della politica e il suo stile: quello di una donna, dedita ai valori della libertà, solidarietà e giustizia sociale, che si è affermata nella politica facendo leva sui suoi meriti, sulle sue risorse, sulla sua forza individuale, ma sempre tenendo vivo il legame con le altre donne. Questa Fondazione intende contribuire a creare una rete tra le tante attività che le donne stanno sviluppando nella società; favorire un rapporto tra questo ambito e le donne impegnate nelle istituzioni; contribuire al superamento della cesura che oggi esiste tra i centri di dialogo e riflessione delle donne – spesso di grande interesse e valore – e la politica; coinvolgere le donne imprenditrici, le competenze femminili presenti nelle università e negli istituti di ricerca, stabilendo un collegamento con le scuole per promuovere attività formative rivolte soprattutto alle giovani.L’obiettivo strategico della Fondazione è infatti quello di contribuire a far diventare le donne classe dirigente. Un obiettivo non realizzato compiutamente forse in nessun luogo e meno che mai nel nostro Paese. Fondata da Marisa Malagoli Togliatti e Livia Turco, che la presiede, la Fondazione è nata anche grazie al contributo del “Comitato per la costituzione della Fondazione Nilde Iotti”, costituitosi il 2 dicembre 2009, in occasione del decennale della morte di Nilde Iotti (4 dicembre 1999) e scioltosi alla nascita della Fondazione nel mese di marzo del 2011.

 

 

Il Terzo Settore Lazio rappresenta il Volontariato, la Cooperazione Sociale, l’Associazionismo, le ONG, l’Altraeconomia, la finanza etica, le botteghe equosolidali. Ha una struttura di 35 reti, di cui  è l’organismo di rappresentanza e di partecipazione. Ne fanno parte tra soci, lavoratori , volontari, collaboratori – di cui molti sono disabili – oltre 450.000 persone di tutte le provenienze culturali, sociali, politiche, etniche, religiose.

Il Forum TS Lazio significa case famiglia, case per ferie, case per donne maltrattate, case di riposo, asili nido, ludoteche, Consigli comunali dei ragazzi e dei giovani, parchi ambientali, fattorie didattiche e sociali, palestre, piscine, campi da gioco per tutti gli sport, centri diurni, centri anziani o giovanili, per la genitorialità, comunità di accoglienza, volontariato nei musei, negli ospedali, protezione civile o davanti le scuole. Ma anche centri studio e ricerca, archivi, biblioteche, formazione, teatri, sale per la musica, bande musicali, animazione, informa giovani, informa immigrati, sportelli per consumatori ed utenti… e tanto altro.

Il Forum del Terzo Settore Lazio è inserito in un coordinamento nazionale, il Forum Terzo Settore Nazionale, formato da tanti Forum quante sono le regioni italiane e da circa 70 reti di reti che operano con oltre 94.000 sedi in Italia.

 

 

Legautonomie è un’associazione di comuni, province, regioni, comunità montane, costituitasi nel 1916 e da sempre impegnata per la crescita democratica e civile del Paese attraverso un processo di rinnovamento istituzionale fondato sulla valorizzazione delle amministrazioni locali e regionali.

L’impegno dell’organizzazione è sempre stato caratterizzato da un coerente progetto politico finalizzato alla costruzione di una Repubblica di segno federale fondata sulla parità ordinamentale tra Stato centrale, Regioni ed Autonomie locali e sullo sviluppo e il riequilibrio economico sociale e territoriale tra aree forti e aree svantaggiate secondo i principi della cooperazione, della solidarietà, della sussidiarietà, della trasparenza e di una efficienza competitiva della Pubblica Amministrazione.

La sua peculiare caratteristica di associazione non settoriale le ha consentito di elaborare negli anni, delle proposte di riforma istituzionale indirizzate ad un effettivo decentramento amministrativo con l’obiettivo di valorizzare i diversi livelli di governo locale.

Le sempre più complesse politiche di gestione delle comunità locali e l’espansione della domanda di servizi impegnano le amministrazioni territoriali in una continua attività di formazione della classe dirigente, tecnica e politica, e in un costante processo di adeguamento organizzativo e tecnologico della pubblica amministrazione locale.

Negli ultimi anni Legautonomie ha orientato il suo impegno di associazione al servizio delle amministrazioni locali anche promuovendo una intensa attività di formazione e di consulenza tecnica e metodologica e di ricerca e indagine conoscitiva per favorire e promuovere l’innovazione organizzativa e l’introduzione di nuovi modelli di gestione nei governi locali.

A Legautonomie aderiscono circa duemilacinquecento enti tra comuni, province, regioni e comunità montane.

 

 

NTNU – Università della Norvegia è un’università con un focus internazionale, con sede a Trondheim e campus a Ålesund e Gjøvik.

NTNU ha un profilo principale in scienza e tecnologia, una varietà di programmi di studio professionale e una grande portata accademica che comprende anche le discipline umanistiche, scienze sociali, economia, medicina, scienze della salute, scienze dell’educazione, architettura, imprenditoria, discipline artistiche e attività artistiche .

 

 

Con sede nel nord dell’Albania, questa organizzazione non governativa (ONG) socio-culturale, indipendente, non politica, senza scopo di lucro attinge a approcci e attività di comunicazione per favorire l’accesso dei giovani all’informazione. Intelektualet e rinj, Shprese (IRSH) (che può essere tradotto come “Giovani intellettuali, speranza”) lavora sullo sviluppo della società civile e sulla promozione della pace e della stabilità nella regione balcanica. L’IRSH mira a rappresentare i giovani che sperano di essere intellettuali (ad esempio, insegnanti, professori universitari, studenti, ingegneri, avvocati, dottori e / o economisti) che sono appassionati nel creare una Albania modificata. I progetti si concentrano sui seguenti campi: diritti giuridici e umani, questioni socio-economiche, protezione dei diritti delle donne, istruzione, sviluppo di informazioni indipendenti e indipendenti, arte, cultura e sport per lo sviluppo. Composto da circa 200 membri (che per la maggior parte sono volontari), l’IRSH è stato fondato nel 1994 da studenti e professori dell’Università Luigj Gurakuqi di Scutari, in Albania, ed è autorizzato dal Ministero della Gioventù, Cultura e Sport Albanese.